Trattamenti adulticidi Zanzare

Argomenti generali, suggerimenti sul forum, richiesta consigli tecnici sulla fotografia naturalistica
Luigi Ghillani
Messaggi: 1170
Iscritto il: dom 25 mag 2008, 21:01

Trattamenti adulticidi Zanzare

Messaggioda Luigi Ghillani » mer 10 ago 2022, 14:46

Allego questo importante documento ricevuto da Fruttorti Parma.

Cari cittadini e cittadine,

Completiamo la nostra campagna informativa sui trattamenti adulticidi contro la zanzara tigre allegando un foglio informativo sottoscritto da Parma Sostenibile, Fruttorti Parma, WWF Parma, Legambiente Parma, Associazione Donne Ambientaliste e ISDE Associazione Medici per l'ambiente, che vi invitiamo a diffondere il più possibile (es. nelle cassette delle lettere dei vostri condomini soprattutto se hanno deliberato a favore di un trattamento!)
A seguire un testo con contenuti analoghi al foglio informativo che include anche link a ulteriori risorse esterne.

Innocue? Facciamo un po' di chiarezza sulle sostanze chimiche usate nei trattamenti contro le zanzare!
Purtroppo questo è quello che viene spesso detto da ditte che vogliono persuadere i clienti ad effettuare i trattamenti adulticidi. Lo stesso accade su siti web che promuovono l'ultizzo di questi prodotti dove dichiarazioni incorrette vengono scritte sulle caratteristiche di questi prodotti. Vengono spesso usati termini tecnici che confondono le persone quali "biocidi" e trattamenti "biologici".
Purtroppo i cosiddetti biocidi non hanno nulla da invidiare ai pesticidi usati in agricoltura. Nelle linee guida regionali si legge "I prodotti biocidi per le zanzare, anche se regolarmente autorizzati sono classificati come “miscele pericolose”. Non a caso gli operatori che svolgono i trattamenti sono obbligati dalla legge ad indossare Dispositivi di Protezione Individuale di Categoria III ovvero dispositivi di protezione contro agenti chimici pericolosi. Dalla definizione dei DPI categoria III "vi appartengono i DPI di progettazione complessa destinati a salvaguardare dai rischi di morte o di lesioni gravi e di carattere permanente;". Dunque gli operatori si bardano da capo a piedi mentre i cittadini restano esposti senza protezioni.
Ma veniamo alle molecole che costituiscono questi biocidi. I principi attivi autorizzati appartengono a due categorie:
1) Le piretrine, una miscela di composti estratti dalle infiorescenze del Piretro (Chrysanthemum cinerariaefolium), da considerarsi di origine naturale, permesse in agricoltura biologica, ma non per questo non tossiche per persone ed animali non target
2) I piretroidi (di prima, seconda e terza generazione), non ammesse in agricoltura biologica, molecole di sintesi che utilizzano i meccanismi insetticidi delle piretrine naturali con il bonus di una maggiore permanenza nell'ambiente. Le varie generazioni di molecole non hanno necessariamente prodotto molecole meno tossiche ma spesso molecole più resistenti alla degradazione (e dunque ritenute più efficaci ma anche più tossiche e dannose per l'ambiente).
La tossicità delle sostanze chimiche sul mercato ed il rischio per la salute e l'ambiente vengono valutati dall'ECHA, l'Agenzia Europea per le sostanze chimiche ed i risultati tradotti in un sistema di etichettatura standardizzato (GHS) che comprende dei "Pittogrammi di pericolo" ai quali corrisponde un codice che inizia per GH e delle "Indicazioni di pericolo" alle quali corrisponde un codice che inizia per H.
Le valutazioni dell'ECHA vengono fatte sui principi attivi e non sui formulati finali i quali contengono cosiddetti coadiuvanti mirati ad aumentare la persistenza nell'ambiente e la tossicità del principio attivo dunque gli effetti collaterali del formulato finale potrebbero essere superiori a quelli relativi al principio attivo. Le valutazioni dei formulati sono a carico dei singoli Paesi Europei.
Ed allora cosa dicono le valutazioni dell'ECHA sui principi attivi autorizzati per i trattamenti adulticidi delle zanzare? Le trovate codificate nella tabella qui allegata estratta dalle linee guida regionali 2022. Vedete elencati i seguenti codici:
GH006: Tossicità acuta
GH007: Pericoloso per la salute
GH008: Molto pericoloso per la salute
GH009: Pericoloso per l'ambiente
Spesso associati all'indicazione di pericolo:
H410: Molto tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.
E si ritrova anche:
H351: Sospettato di provocare il cancro
Evidenziamo che essendo molecole liposolubili si accumulano nei tessuti adiposi incluso il cervello.
Sicuramente l'impatto più pesante è legato al fatto che questi principi non sono selettivi rispetto all'insetto target, uccidono anche insetti utili come le api ed altri impollinatori, sono altamente tossici per pesci ed altra fauna acquatica, causano malformazioni negli anfibi e sono tossici per i mammiferi (alcuni in particolare per i gatti) ed impattano negativamente sulle popolazioni di uccelli insettivori interferendo con la loro base alimentare. Possono inoltre portare, se ripetuti, alla comparsa di fenomeni di resistenza degli insetti “target” o di altri organismi nocivi e allo stesso tempo rimuovere le popolazioni di insetti che svolgono il controllo biologico.
Capite bene che il loro utilizzo dovrebbe essere realmente solo relegato a situazioni estremamente straordinarie o emergenze sanitarie in cui abbattere gli adulti avrebbe un senso, mentre al momento ci troviamo la città costellata di avvisi di trattamenti che di straordinario hanno ben poco.

Alleghiamo a questo post la lista di principi attivi autorizzati nel 2022 e i 4 pictogrammi che si ritrovano sulle loro etichette.
Alleghiamo anche l'informativa relativa ad un prodotto di esempio, contenente il principio attivo (Cipermetrina ) e il coadiuvante (piperonil butossido) che sarà utilizzato per i trattamenti pianificati nel Quartiere Picasso.
Per avere maggiori ed esaustive informazioni è possibile accedere direttamente al database delle sostanze chimiche autorizzate dell'ECHA a questo link. Vi troverete tutti gli studi e le conclusioni tratte sui vari aspetti delle valutazioni.
Utile anche la pubblicazione dell'ISPRA del 2015 "Impatto sugli ecosistemi e sugli esseri viventi delle sostanze sintetiche utilizzati nella profilassi anti-zanzara" disponibile a questo link.
Le linee guida regionali sulla lotta integrata alla zanzara tigre 2022 a questo link.
Speriamo con questo post di aver fatto maggiore chiarezza su queste sostanze!
Vi rimandiamo al nostro post precedente per le azioni che si potrebbero intraprendere:

Fruttorti di Parma
http://www.fruttortiparma.it
Fruttorti di Parma è un progetto di Parma Sostenibile http://www.parmasostenibile.it

NB: Purtroppo non riesco a copiare i link (LG)

Torna a “Varie”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti