nido di gazza

daniele ronconi
Messaggi: 625
Iscritto il: mar 25 ago 2009, 19:27

nido di gazza

Messaggioda daniele ronconi » mar 4 mag 2010, 15:26

Stamattina all'alba sotto la pioggia due gazze hanno iniziato a costruirsi il nido sul noce davanti a casa mia, a Banzola, a meno di dieci metri dalla finestra! Seguirò con emozione l'evolversi della cosa, intanto allego foto con i primi lavori. Avran fatto la DIA? Daniele Ronconi
costruzione nido gazza.jpg
costruzione nido gazza.jpg (83.89 KiB) Visto 7760 volte

daniele ronconi
Messaggi: 625
Iscritto il: mar 25 ago 2009, 19:27

Re: nido di gazza

Messaggioda daniele ronconi » mer 5 mag 2010, 19:29

I lavori proseguono, allego altra foto. Per aver deciso di fare il nido una coppia di uccelli (e ancor più di scaltre gazze) dovrebbe aver valutato tutto e a lungo, compreso il disturbo umano. Ma ho il dubbio che con la bella stagione - MA ARRIVA O NO? - e quindi con le finestre di casa aperte possano avere dei ripensamenti e magari abbandonare il progetto. Già ora se mi avvicino troppo ai vetri si allontanano di scatto, ma dopo pochi secondi tornano, rametto nel becco. Franco, che ne dici? Resteranno? Daniele Ronconi
costruzione nido gazza2.jpg
costruzione nido gazza2.jpg (80.96 KiB) Visto 7741 volte
costruzione nido gazza3.jpg
costruzione nido gazza3.jpg (70.23 KiB) Visto 7741 volte

daniele ronconi
Messaggi: 625
Iscritto il: mar 25 ago 2009, 19:27

Re: nido di gazza

Messaggioda daniele ronconi » ven 7 mag 2010, 18:28

Il nido è sempre più grande e robusto. Altra foto. Daniele Ronconi
costruzione nido gazza4.jpg
costruzione nido gazza4.jpg (102.14 KiB) Visto 7730 volte

daniele ronconi
Messaggi: 625
Iscritto il: mar 25 ago 2009, 19:27

Re: nido di gazza

Messaggioda daniele ronconi » gio 13 mag 2010, 12:45

Per fortuna non se ne sono andate. Anzi, da due giorni sono in cova, come si vede CHIARAMENTE :? dalla foto: con le frecce sono indicate coda e testa.
gazza in cova.JPG
gazza in cova.JPG (88.91 KiB) Visto 7711 volte

ferrari luciana
Messaggi: 1
Iscritto il: gio 13 mag 2010, 17:06

Re: nido di gazza

Messaggioda ferrari luciana » sab 29 mag 2010, 20:37

A proposito di gazze ...
Ciao a tutti e buona serata : vorrei che qualcuno mi spiegasse se davvero le gazze sono cosi' dannose per le altre specie di uccelli ( in particolare quelle di piccole dimensioni ),tanto da causarne la diminuzione.
E' una convinzione molto comune tra le persone "di campagna" con cui ho parlato ; la cattura delle gazze con gabbia ( e una gazza come esca ) e' una pratica molto diffusa dalle mie parti nelle campagne di Traversetolo .
Ora mi chiedo : e' legale una simile pratica ?
E' davvero la gazza un animale cosi' dannoso ?
vi ringrazio
Luciana

abocchi
Messaggi: 131
Iscritto il: gio 12 mar 2009, 21:10
Località: Carpaneto di Tizzano val Parma

Re: nido di gazza

Messaggioda abocchi » sab 29 mag 2010, 22:42

La gazza assieme alla cornacchia e la ghiandaia ( e gli storni per chi ha la vigna e ciliegi) sono animali estremamente dannosi per l'agricoltura. Essendo molto furbi spesso se ne infischiano dei vari spaventapasseri che metti nei campi. Io metto 2 spaventapasseri pagati di mia tasca che emettono dei gridi d'allarme e funzionano discretamente per qualche tempo. Sono alimentati da una batteria da auto ricaricata da un pannello fotovoltaico. Bisogna montare il tutto in un involucro che protegge la batteria dalle intemperie e carrellarlo per spostarlo spesso. Ho anche un terzo spaventapasseri (sempre elettronico) che ha un autoparlante montato su di un palo metallico e poi una figura di poiana in plastica all'estremità che uso per proteggere i ciliegi dagli storni. Per qualche tempo funzionano abbastanza bene ( a patto di spostarli periodicamente).
Gli svantaggi sono il costo alto, la manutenzione della batteria, il disturbo che arrechi se hai case vicine e il pericolo che te lo rubino se lontano da casa. Le gazze e le ghiandaie sono terribili per la frutta: non per quella che mangiano, ma per quella che rovinano: spesso beccano quasi tutti i frutti di una pianta rendendoli inutilizzabili. L'anno scorso mi ha telefonato una mia amica animalista che era disperata perché le gazze avevano fatto fuori tutti i frutti di 3 o 4 piante di mele biologiche intorno a casa che lei serbava come un tesoro per i propri bambini. Le cornacchie non vengono vicino a casa come le gazze, perché più sospettose, almeno qui da noi. A inizio maggio ho seminato del mais antico da polenta in un pezzetto di terra di 1500 mq e appena nato me lo hanno polverizzato, non ne hanno lasciato nemmeno un seme. Per localizzarlo aspettavano che germinasse e poi portavano via tutto, mai visto una cosa simile,sono molto demoralizzato.
Purtroppo queste bestie prolificano da noi troppo e depredano tutti i nidi che trovano dei piccoli insettivori e granivori, tortore comprese. Ho assistito alla predazione di un nido di cince prendendo i piccoli e strappando i poveri corpi in due.
Per le cince ho messo i nidi artificiali adeguati e per fortuna non riescono più a prenderli. Per quanto riguarda le gabbie l'ho chiesto ad un conoscente cacciatore il quale mi ha detto che ha fatto un corso in provincia , può metterle regolarmente,e che i cacciatori non sparano a queste specie per non rovinare l'addestramento dei cani ,questo è quello che so. Antonio

riccardo de vivo
Messaggi: 374
Iscritto il: ven 26 dic 2008, 17:48

Re: nido di gazza

Messaggioda riccardo de vivo » dom 30 mag 2010, 16:35

Ciao. All’esperienza di “abocchi”, relativa ad ambiente rurale in zona montana, vorrei aggiungerne una più piccola mia, relativa a Fidenza, quindi in zona inurbata di pianura.
Sull’abete di casa mia per decenni è esistito un nido di tortore: negli anni le coppie periodicamente cambiavano, ma invariabilmente venivano portate a termine cinque covate ogni anno.
Oltre quindici anni fa hanno iniziato a fare comparsa periodica e rumorosa sia la gazza ladra sia, più raramente, la cornacchia grigia. Ho assistito di persona alla distruzione di tre o quattro covate di tortore, poi la coppia ha abbandonato l’abete e da allora lì non è mai più esistito un nido di tortore.
Tra abete e tigli erano sempre presenti anche alcune coppie di cardellini e in genere una singola coppia di verdoni. In quegli stessi anni sono scomparsi per sempre anche loro, ma onestamente non ho prova diretta di un legame di tale evento con la comparsa di corvidi vari.
Attualmente in zona nidificano ancora i merli. Ho assistito di persona a due distruzioni dei loro nidi, compiute da gazze ladre. L’ultimo fatto è del marzo scorso, e la mia attenzione era stata richiamata dalle strida disperate dei merli, che cercavano di difendere la loro prole.
Con la cornacchia grigia, in tempi piuttosto lontani, ho visto una tecnica di aggressione intelligente e drammatica operata nella zona di Banzola contro una fagiana, ben decisa a salvaguardare la sua covata. Una cornacchia aggrediva frontalmente, mentre una seconda furtiva sfilava i piccoli da dietro, non appena la fagiana compiva un passo in avanti, per rispondere all’offesa.
Insomma gazze e cornacchie sono sicuramente esseri molto intelligenti e aggressivi e anche terribilmente ostinati: da anni sul mio abete non esistono più nidi di alcun genere, ma periodicamente viene comunque esplorato dalle gazze con estrema meticolosità.
Penso che in natura la parola magica sia equilibrio: i corvidi, come tutti i predatori, devono esistere, ma in armonia con la presenza e salute delle loro prede. L’antropizzazione estesa ha corrotto, inceppato o fuorviato alcuni meccanismi di autoregolazione della natura. In una gestione oculata l’uomo deve intervenire con esperienza e intelligenza, per aiutare la natura a riequilibrarsi, laddove non riesca a farlo autonomamente. Io almeno la penso così. Ciao a tutti, Riccardo.

enrico bocchi
Messaggi: 770
Iscritto il: sab 31 mag 2008, 12:28

Re: nido di gazza

Messaggioda enrico bocchi » lun 31 mag 2010, 7:06

Cara Luciana, questi corvidi sono veramente terribili nei confronti degli altri volatili; non solo quelli di piccole dimensioni, ma anche rapaci delle dimensioni della poiana subiscono la loro supremazia basata su una superiorità numerica schiacciante.
Caro Antonio, bisogna chiedersi il perchè del fatto che a casa tua gazze ladre e cornacchie sono così abitudinarie frequentatrici; la risposta sta nel fatto che essi banchettano avidamente coi tuoi animali da cortile, quindi il vizio bisogna toglierglielo proprio impedendo loro di accedere a quella sorgente di cibo mediante ostacoli invalicabili.
Cari tutti, bisogna chiedersi anche perchè questi animali opportunisti vivono e si riproducono volentieri vicino a noi piuttosto che nei boschi: la risposta è semplice: non solo trovano cibo facile, ma anche si sottraggono ai loro nemici naturali, quelli che di notte sono in grado di predarli, o di saccheggiare il loro nido, e penso principalmente ai mustelidi come la faina, la puzzola e la donnola capaci di arrampicare sulle piante.
Consigli: esistono loschi personaggi che mettono bocconi avvelenati; bisogna farli smettere perchè così facendo hanno decimato, assieme a tutti gli altri predatori terricoli, anche i mustelidi.
Se volete preservare i frutti e le colture (nonchè i piccoli volatili) da questi saccheggiatori dispettosi, bisogna sviarli dal fare il nido intorno alle vostre case; come? trasformando il loro tentativo di riprodursi, (normalmente ci riescono con successo), in un insuccesso, senza produrre disturbi a terzi, inquinamenti, avvelenamenti, inutili sofferenze ma in maniera molto semplice: voi o chi per voi deve arrampicarsi fino ai nidi e distruggerli durante la cova.
Un consiglio è anche di non tenere alberi alti come pioppi e salici vicino alle vostre case sui quali i corvidi preferiscono nidificare perchè si sentono più al sicuro. Abbatteteli, sono pericolosi anche per voi.
Mi scuso anticipatamente per aver adoperato un linguaggio non consono ad un forum naturalistico.
nadia ed enrico, www.florautoctona.com

Luigi Ghillani
Messaggi: 1099
Iscritto il: dom 25 mag 2008, 21:01
Contatta:

Re: nido di gazza

Messaggioda Luigi Ghillani » mer 2 giu 2010, 18:34

Sempre emozionanti i battibocchi!

guidosardella
Messaggi: 523
Iscritto il: gio 22 mag 2008, 16:53

Re: nido di gazza

Messaggioda guidosardella » gio 3 giu 2010, 10:18

Messaggio rimosso perchè non conforme al regolamento del sito.

Enrico Ottolini


Torna a “Segnalazioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti