Araneus grossus

daniele.giovanelli
Messaggi: 81
Iscritto il: dom 30 nov 2008, 21:50

Araneus grossus

Messaggioda daniele.giovanelli » lun 9 lug 2018, 21:27

Il 24 giugno di quest'anno ho rivenuto a Santa Lucia di Medesano, presso "Case Messaglia" (in sostanza dove vado quasi sempre) una femmina adulta di Araneus grossus. Si trovava in una macchia di rovi e vitalba, nascosta in un rifugio ottenuto unendo con la seta alcune foglie, non c'era la tela. È la prima volta in vita mia che vedo questa specie dal vivo e immagino sia piuttosto rara, in rete ne erano già stati segnalati altri esemplari sulle colline bolognesi o in Liguria. Le specie più comuni del genere Araneus nella fascia basale della provincia sono Araneus diadematus e Araneus angulatus. A dire la verità ce ne sono altre come Aranues marmoreus, Araneus alsine ed Araneus quadratus che sono diffuse un po' ovunque al nord ma alle nostre latitudini sono presenti prevalentemente in quota nei boschi più umidi o fra i mirtilli. Questi ragni costruiscono le classiche tele circolari fra le fronde o gli arbusti. Il ragno crociato Araneus diadematus si distingue per la sequenza di macchie circolari bianche che formano una croce sull'opistosoma anche se la livrea di fondo è molto variabile (arancio, marrone, grigio, rosso ecc). È stata una specie molto comune fino alla fine degli anni '90, non che adesso sia rara ma tende ad essere meno abbondante e a ricercare ambiente freschi e ombrosi. Araneus angulatus invece è ancora più abbondante di prima e si riconosce per la presenza di due tubercoli al lati dell'opistosoma. La livrea di fondo è molto variabile come nella specie precedente ma non ci sono macchie che formino una croce. Entrambi possiedono un disegno a triangolo con contorni più o meno ondulati. Aranues grossus è simile ad A. angulatus ma con livrea caratteristica: presenta due cerchi con contorno bianco nella parte anteriore dorsale dell'opistosoma. Anche Araneus grossus presenta due grossi tubercoli ma sono posizionati un po' più centralmente rispetto ad Araneus angulatus. Il contorno del disegno a triangolo è leggermente ondulato in A. diadematus, a zigzag come una sega in A. angulatus e ancora più curvo e decisamente dentellato in A. grossus. Anche l'epigino e la livrea visibili nella foto ventrale confermano l'identificazione (non me la sono sentita di mettere questo esemplare sotto alcol e dopo le varie foto di rito l'ho riportato nella località di ritrovamento). Si sa poco su questa specie e vi sono pochi dati in letteratura. Il nome viene dal fatto che è una delle specie più grandi (se non la più grande) del suo genere in Europa. Questa femmina era lunga 2 cm o poco più senza zampe, quindi di dimensioni notevoli, anche le femmine di Araneus angulatus però possono essere piuttosto grandi in realtà.

Daniele
Allegati
Araneus grossus 1.jpg
Araneus grossus 1.jpg (346.42 KiB) Visto 111 volte
Araneus grossus 2.jpg
Araneus grossus 2.jpg (426.4 KiB) Visto 111 volte
Araneus grossus 3.jpg
Araneus grossus 3.jpg (406.14 KiB) Visto 111 volte

daniele.giovanelli
Messaggi: 81
Iscritto il: dom 30 nov 2008, 21:50

Re: Araneus grossus

Messaggioda daniele.giovanelli » lun 9 lug 2018, 21:37

Per aiutare i confronti inserisco anche le foto di Araneus diadematus e Araneus angulatus che sono in questi giorni nel mio giardino. Il ragno crociato non è venuto bene ed era piccolo poiché questa specie matura rigorosamente alla fine dell'estate. Araneus angulatus invece (due femmine adulte) possono essere trovati in forma adulta dalla primavera all'autunno. La femmina di colore grigio era molto grande (praticamente quanto quella di A. grossus trovata a S. Lucia).
Allegati
Araneus diadematus.jpg
Araneus diadematus.jpg (299.01 KiB) Visto 109 volte
Araneus angulatus color mattone.jpg
Araneus angulatus color mattone.jpg (386.39 KiB) Visto 109 volte
Aranues angulatus variante grigia.jpg
Aranues angulatus variante grigia.jpg (305.8 KiB) Visto 109 volte

renato
Messaggi: 311
Iscritto il: gio 29 mag 2008, 6:43

Re: Araneus grossus

Messaggioda renato » mar 10 lug 2018, 7:27

Che ti devo dire...? Complimenti, credo che quello che sai tu sui ragni sia veramente un caso unico nel panorama dei naturalisti :D

Luigi Ghillani
Messaggi: 1049
Iscritto il: dom 25 mag 2008, 21:01
Contatta:

Re: Araneus grossus

Messaggioda Luigi Ghillani » mar 10 lug 2018, 17:20

Anche l'epigino e la livrea visibili nella foto ventrale confermano l'identificazione (non me la sono sentita di mettere questo esemplare sotto alcol e dopo le varie foto di rito l'ho riportato nella località di ritrovamento).


Complimenti per non averlo messo sotto spirito.
L.

frahome
Messaggi: 176
Iscritto il: ven 30 ott 2015, 8:21
Contatta:

Re: Araneus grossus

Messaggioda frahome » mer 11 lug 2018, 8:36

Grazie, molto interessante!
Non sapevo avessimo un esperto di ragni anche se ora ricordo che tanti tanti anni fa partecipai ad un'uscita naturalistica nel Parco del Taro con un giovanissimo esperto di ragni, probabilmente eri tu!
Da ora in poi posterò qui le mie richieste di identificazione!

daniele.giovanelli
Messaggi: 81
Iscritto il: dom 30 nov 2008, 21:50

Re: Araneus grossus

Messaggioda daniele.giovanelli » gio 12 lug 2018, 21:12

Beh diciamo che in realtà anche nel campo dei ragni si sa molto poco e questo vale anche e soprattutto per me. Bisognerebbe campionare a tempo pieno e usare continuamente il microscopio. Anche così facendo sarebbe indispensabile specializzarsi in poche famiglie per avere una competenza quasi perfetta. Anni fa lo facevo, molto prima dell'avvento di internet. Le specie di ragni identificabili senza microscopio con sicurezza rappresentano una percentuale ridicola, praticamente irrilevante. Adesso anche se ci sarebbero più fonti online per classificare preferisco godermi la natura in un altro modo, più all'aperto e più a 360°. Anche alcune specie che vivono vicino a noi però si possono riconoscere facilmente (ci vuole un'infarinatura didattica ovviamente) e, se non tutti le considerano belle, hanno comunque il loro perché ed aspetti molto interessanti.

Grazie a voi!
Daniele


Torna a “Segnalazioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: guidosardella e 1 ospite