Ritrovamento tronchi fossili di conifere in Val Bardea

Segnalazioni di luoghi di particolare pregio naturalistico, o minacciati. Report floristici e faunistici.
nadia piscina
Messaggi: 25
Iscritto il: ven 19 feb 2010, 8:11

Ritrovamento tronchi fossili di conifere in Val Bardea

Messaggioda nadia piscina » mer 15 lug 2015, 0:00

Siamo tornati dove li abbiamo visti alcuni mesi fa, oggi. Sopra quel che resta del campo dove avevamo messo a dimora le uvespine prima che la frana di Pianestola se le inghiottisse, una scarpata mette a nudo alcuni tronchi; passandoci vicino l'autunno scorso, abbiamo supposto che fossero tronchi "fossili" messi allo scoperto dall'evento franoso, a loro volta travolti da una frana di chissà quanti anni fa. La sorpresa è stata trovare vicino ad uno di questi, un rametto con ancora gli aghi che sembravano di abete bianco. Oggi li abbiamo fotografati, abbiamo ritrovato gli aghi che potete vedere in foto e prelevato un paio di sezioni da cui si vede che trattasi di conifera (regolarità degli anelli di accrescimento).
Può interessare a qualcuno? Come si può determinare a quando risale l'evento che ha sotterrato quel bosco?
Allegati
tronchi fossili in Val Bardea 013 (Medium).jpg
sezione in cui si vedono gli anelli di accrescimento
tronchi fossili in Val Bardea 013 (Medium).jpg (69.51 KiB) Visto 3818 volte
tronchi fossili in Val Bardea 011 (Medium).jpg
alcuni tronchi "scoperti" dalla frana, di fronte al paese di Pianestola
tronchi fossili in Val Bardea 011 (Medium).jpg (103.37 KiB) Visto 3818 volte
tronchi fossili in Val Bardea 008 (Medium).jpg
accumulo di aghi
tronchi fossili in Val Bardea 008 (Medium).jpg (157.1 KiB) Visto 3818 volte

enrico bocchi
Messaggi: 745
Iscritto il: sab 31 mag 2008, 12:28

Re: Ritrovamento tronchi fossili di conifere in Val Bardea

Messaggioda enrico bocchi » mer 15 lug 2015, 10:22

Ovviamente sono fossili per modo di dire, altrimenti non sarei riuscito a tagliarli, ma di sicuro erano la sotto da qualche secolo, affogati in un suolo prevalentemente argilloso che li ha ben conservati; chi l'avrebbe mai detto che qualche secolo fà sul Caio a circa 800m di quota l'abete bianco era spontaneo!
nadia ed enrico, www.florautoctona.com


Torna a “Ambienti”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti