SIC Monte Fuso.

Segnalazioni di luoghi di particolare pregio naturalistico, o minacciati. Report floristici e faunistici.
montali
Messaggi: 8
Iscritto il: gio 19 nov 2009, 14:37

Re: SIC Monte Fuso.

Messaggioda montali » mar 13 set 2011, 13:45

Per i SIC vi allego un esempio di segnaletica adottata dai nostri cugini reggiani, e che fa riferimento alle Prescrizioni di massima e di polizia forestale della Regione Emilia-Romagna:
http://www.ermesambiente.it/wcm/foreste ... f/pmpf.pdf)

Roberto Montali
Allegati
Foto 0011.jpg
Foto 0011.jpg (367.18 KiB) Visto 2108 volte
Roberto Montali

nadia piscina
Messaggi: 26
Iscritto il: ven 19 feb 2010, 8:11

Re: SIC Monte Fuso.

Messaggioda nadia piscina » mar 13 set 2011, 20:09

Allora è molto semplice; poichè il M. Fuso è in Emilia Romagna si può chiedere all'ente gestore dei SIC la stessa modalità di invitare al rispetto delle norme vigenti. L'ente è la Provincia, l'assessore responsabile Agostino Maggiali.

enrico bocchi
Messaggi: 770
Iscritto il: sab 31 mag 2008, 12:28

Re: SIC Monte Fuso.

Messaggioda enrico bocchi » mar 13 set 2011, 20:21

Anche perchè sennò i reggiani motorizzati saltano il fosso e vengono tutti di qua!!! (ma forse qualcuno più lungimirante di me già si sta fregando le mani con la bava alla bocca)
nadia ed enrico, www.florautoctona.com

enrico bocchi
Messaggi: 770
Iscritto il: sab 31 mag 2008, 12:28

Re: SIC Monte Fuso.

Messaggioda enrico bocchi » mar 24 apr 2012, 12:53

Salve a tutti; vi informo che recentemente si è svolto a Parma un incontro col Comandante del CFS Fedele, al quale hanno partecipato Montali e Bucci per il CAI e Giovati e Romano per Legambiente-GEV. In sostanza nell'incontro si è discusso di quale potrebbe essere il ruolo svolto dalle associazioni ambientaliste nel contrastare il dilagante fenomeno del mototurismo, al fianco del CFS che è per eccellenza l'organismo di polizia preposto al rispetto dei regolamenti forestali: si è concluso che le associazioni devono premere sulle amministrazioni locali per far valere le loro ragioni, e lo devono fare soprattutto nell'imminenza di ogni singola manifestazione, senza indugi.
Nella notte tra il 2 e il 3 giugno, si svolgerà il raduno dei quad a Bazzano, e a tutt'oggi non sono ancora riuscito a capire quale sarà il percorso di 160km e se coinvolgerà o meno il Fuso; se così fosse ancora, non ostante le nuove norme di attuazione dei SIC che sono in approvazione, secondo voi si riuscirebbe a organizzare una contromanifestazione sul posto coinvolgendo più associazioni e gente possibile?
nadia ed enrico, www.florautoctona.com


Torna a “Ambienti”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti