Versante sud M.Penna in Alta Val Taro.

Segnalazioni di luoghi di particolare pregio naturalistico, o minacciati. Report floristici e faunistici.
enrico bocchi
Messaggi: 767
Iscritto il: sab 31 mag 2008, 12:28

Versante sud M.Penna in Alta Val Taro.

Messaggioda enrico bocchi » lun 24 mag 2010, 12:17

Ieri in compagnia di Luca e Giovanni abbiamo risalito l'alta Val Taro, partendo da Piane di Carniglia per giungere a S.Maria e da qui la diga sotto le sorgenti del Taro; il nostro obiettivo, prettamente ciclistico, era percorrere la nuova strada forestale tracciata dalla diga fino al M. Carignone che permette di salire al Penna anche da S.Maria; inutile dire che lo si può fare tranquillamente anche con mezzi fuoristrada senza incontrare nessun divieto o ostacolo alla circolazione, sebbene la strada presenti erosione e franamenti e non sia quindi proprio sicura.
Dal Carignone si sale ancora su un tratto preesistente di strada forestale fino al Faggio dei 3 Comuni, dove è sorto un nuovo albergo proprio sotto al Groppo delle Trevine, immerso in un quanto mai stilizzato faggeto ad alto fusto; vicino all'albergo sulla scarpata della strada forestale, dove chiunque può transitare con qualsiasi mezzo, era presente una Rosa rubrifolia molto rappresentativa, la quale è rimasta vittima della più inutile pulitura del sottobosco, omeglio del sottoconversioneadaltofusto, che io abbia mai visto: sono piuttosto seccato !
Scendendo abbiamo concordato di percorrere una forestale che nessuno di noi aveva mai fatto, quella che porta a Setterone. All'imbocco di questa forestale c'è l'unico divieto di transito ai mezzi motorizzati che abbiamo incontrato; la strada è stata sistemata in questi giorni da un potente escavatore che abbiamo poi trovato parcheggiato nei pressi di una piccola torbiera, nella quale è stato fatta una sistemazione non proprio naturalistica (Giovanni ha le foto). Lungo la strada lunga almeno 3 Km i tagli sono ininterrotti e le condizioni del ceduo mi sono sembrate piuttosto degradate.
Insomma è stata una mattinata di quelle che lasciano l'amaro in bocca; possibile che nella gestione del patrimonio forestale di questa zona non ci sia spazio per un minimo riguardo nei confronti della biodiversità?
nadia ed enrico, www.florautoctona.com

enrico bocchi
Messaggi: 767
Iscritto il: sab 31 mag 2008, 12:28

Re: Versante sud M.Penna in Alta Val Taro.

Messaggioda enrico bocchi » mer 9 giu 2010, 8:16

Ecco le foto scattate da Delby; vi ricordo che ci troviamo sotto il Groppo in Val Sissola.
Allegati
Img_1875.jpg
Img_1875.jpg (55.53 KiB) Visto 4946 volte
Img_1874.jpg
Img_1874.jpg (53.67 KiB) Visto 4946 volte
nadia ed enrico, www.florautoctona.com

Emanuele Fior
Messaggi: 722
Iscritto il: lun 8 set 2008, 15:56

Re: Versante sud M.Penna in Alta Val Taro.

Messaggioda Emanuele Fior » mer 9 giu 2010, 16:40

Immagino saprete che gran parte di ciò che avete osservato si colloca internamente ad un SIC (Sito di Importanza Comunitaria), il quale a sua volta comprende un'Oasi provinciale di protezione della fauna. Oltre che una ovvia maggiore cautela nella gestione forestale, la presenza di un SIC presuppone una Valutazione di Incidenza per lavori di certa consistenza. Non so se sia questo il caso, ma ad ogni modo grande attenzione per ogni scelta gestionale e di intervento sul territorio sarebbe auspicabile (oltre che prevista dalla normativa). Sarebbe interessante capire quali iter autorizzativi siano stati seguiti (sperando lo siano stati...) per eseguire i vari lavori.
Ciao, Emanuele

guidosardella
Messaggi: 523
Iscritto il: gio 22 mag 2008, 16:53

Re: Versante sud M.Penna in Alta Val Taro.

Messaggioda guidosardella » mer 9 giu 2010, 18:32

L'area si trova sicuramente fuori dall'Oasi, e credo (ma non ho sottomano i confini) anche fuori dal SIC.

enrico bocchi
Messaggi: 767
Iscritto il: sab 31 mag 2008, 12:28

Re: Versante sud M.Penna in Alta Val Taro.

Messaggioda enrico bocchi » gio 10 giu 2010, 12:29

Se i limiti del SIC non sono variati dal 2003, la torbiera ruspata si trova indubbiamente dentro, perchè è situata tra il Groppo e il sottostante torrente Sissola; la nuova strada dalla diga al Carignone, è pacificamente tutta quanta dentro al SIC.
nadia ed enrico, www.florautoctona.com

Emanuele Fior
Messaggi: 722
Iscritto il: lun 8 set 2008, 15:56

Re: Versante sud M.Penna in Alta Val Taro.

Messaggioda Emanuele Fior » gio 10 giu 2010, 16:10

La cartografia del SIC del Monte Penna a questo indirizzo:

http://www.regione.emilia-romagna.it/wc ... /parma.htm

Ciao, Emanuele

guidosardella
Messaggi: 523
Iscritto il: gio 22 mag 2008, 16:53

Re: Versante sud M.Penna in Alta Val Taro.

Messaggioda guidosardella » sab 12 giu 2010, 6:05

enrico bocchi ha scritto:Se i limiti del SIC non sono variati dal 2003, la torbiera ruspata si trova indubbiamente dentro, perchè è situata tra il Groppo e il sottostante torrente Sissola; la nuova strada dalla diga al Carignone, è pacificamente tutta quanta dentro al SIC.


La nuova strada, per chi non lo sapesse, nel progetto approvato dalla soprintendenza ai beni ambientali e paesaggistici era definita "sentiero natura". Eh eh eh...

enrico bocchi
Messaggi: 767
Iscritto il: sab 31 mag 2008, 12:28

Re: Versante sud M.Penna in Alta Val Taro.

Messaggioda enrico bocchi » dom 13 giu 2010, 15:26

In definitiva posso constatare che i confini sono invariati; se poi la strada che sale è stata progettata e tracciata come sentiero natura, dev'essere almeno chiusa da sbarre e divieti di transito.
nadia ed enrico, www.florautoctona.com


Torna a “Ambienti”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite