Flora protetta.

Argomenti generali, suggerimenti sul forum, richiesta consigli tecnici sulla fotografia naturalistica
enrico bocchi
Messaggi: 758
Iscritto il: sab 31 mag 2008, 12:28

Re: Flora protetta.

Messaggioda enrico bocchi » sab 28 ott 2017, 7:13

Emanuele, e se non siamo in area protetta con chi ce la prendiamo? Col CFS? Con le GEV? Ho sempre sostenuto che non ha alcun senso dividere il territorio in aree protette e non, il territorio deve essere tutto protetto, non si possono fare differenze, non è giusto farne.
Suggerimenti? Applicare le regole dovrebbe bastare, e non permettere a nessuno di evitare di applicare le regole.
nadia ed enrico, www.florautoctona.com

Luigi Ghillani
Messaggi: 1056
Iscritto il: dom 25 mag 2008, 21:01
Contatta:

Re: Flora protetta.

Messaggioda Luigi Ghillani » sab 28 ott 2017, 8:57

Il tasso non è basso. Nel caso specifico, dato che i tassi sono ben riconoscibili in mezzo ai faggi, non ci voleva molto a chiarire alle ditte di non decapitarli.
L.

riccardo de vivo
Messaggi: 363
Iscritto il: ven 26 dic 2008, 17:48

Re: Flora protetta.

Messaggioda riccardo de vivo » dom 29 ott 2017, 10:27

enrico bocchi ha scritto: Suggerimenti? Applicare le regole dovrebbe bastare, e non permettere a nessuno di evitare di applicare le regole.

Tanto logico quanto inconsueto in Italia. Riccardo

Michi il Disperso
Messaggi: 67
Iscritto il: lun 16 mar 2015, 11:45

Re: Flora protetta.

Messaggioda Michi il Disperso » lun 30 ott 2017, 9:01

Scusate, ma dal punto di vista pratico, un profano come me, alla vista di una violazione della tutela delle specie protette cosa può fare?
E' una cosa che si può denunciare? Posso chiamare la guardia forestale? Devo scrivere al comune? Tipo se vedo tagliare un tasso in zona protetta a chi devo dire e cosa?

Emanuele Fior
Messaggi: 701
Iscritto il: lun 8 set 2008, 15:56

Re: Flora protetta.

Messaggioda Emanuele Fior » lun 30 ott 2017, 20:02

@Michele: Le autorità competenti, nonostante il tentativo degli ultimi Governi di decapitare la vigilanza ambientale, rimangono i carabinieri forestali in primis. Si può poi segnalare al comune, che potrebbe (dovrebbe) attivare i propri vigili, altrimenti anche le Guardie Ecologiche Volontarie, se presenti sul territorio.
@Enrico: le regole attuali tutelano flora e fauna, ma senza vigilanza, che si sia dentro o fuori area protetta cambia relativamente poco. La differenza sta proprio in questo: in linea teorica le aree protette hanno personale dedicato che può sorvegliare ciò che accade sul territorio. In passato era abbastanza vero, oggi sempre meno per i motivi già espressi. Ovviamente concordo sul fatto che la tutela dovrebbe bastare senza la vigilanza... ma sarebbe un mondo ideale, non questo.

Ciao,
Emanuele

enrico bocchi
Messaggi: 758
Iscritto il: sab 31 mag 2008, 12:28

Re: Flora protetta.

Messaggioda enrico bocchi » mar 31 ott 2017, 7:35

Insomma, regolamenti obsoleti, enti preposti che autorizzano di tutto pur di favorire lo sviluppo economico sul territorio, vigilanza molto sotto organico che quando interviene è spesso mortificata dall'inerzia dei giudici: altro che mab unesco, questo è il paese dei balocchi! Ora le piante non possono sottrarsi al loro triste destino, ma ambientalismo e naturalismo possono ancora fare qualcosa di incisivo in loro favore?
nadia ed enrico, www.florautoctona.com

Michi il Disperso
Messaggi: 67
Iscritto il: lun 16 mar 2015, 11:45

Re: Flora protetta.

Messaggioda Michi il Disperso » mer 1 nov 2017, 17:19

Eco-Terrorismo? XD Guerrilla Gardening?

Emanuele Fior
Messaggi: 701
Iscritto il: lun 8 set 2008, 15:56

Re: Flora protetta.

Messaggioda Emanuele Fior » gio 2 nov 2017, 9:43

Cosa si può fare come ambientalisti e naturalisti? Beh... informazione, formazione, comunicazione, trasmissione di valori... e non mollare! ;)
Ciao!
Emanuele

Luigi Ghillani
Messaggi: 1056
Iscritto il: dom 25 mag 2008, 21:01
Contatta:

Re: Flora protetta.

Messaggioda Luigi Ghillani » gio 2 nov 2017, 22:39

Mi è capitato alcune volte di veder cogliere specie protette... soprattutto orchidee. Ho cercato con le buone* di dire che sono specie protette e che la raccolta è vietata. Effettivamente non sapevano. In questi casi per esempio è meglio informare, educare. In questi casi sanzionarne uno per educarne altri cento non vale. Il caso del tasso è un po' diverso mi pare. Chi taglia le piante per mestiere o deve sapere o deve essere informato (prima) da chi autorizza. E se taglia tassi deve essere sanzionato.
L.

*non si sa mai!

enrico bocchi
Messaggi: 758
Iscritto il: sab 31 mag 2008, 12:28

Re: Flora protetta.

Messaggioda enrico bocchi » lun 6 nov 2017, 7:18

Emanuele Fior ha scritto:Cosa si può fare come ambientalisti e naturalisti? Beh... informazione, formazione, comunicazione, trasmissione di valori... e non mollare! ;)
Ciao!
Emanuele


Emanuele, devi anche segnalare, segnalare e segnalare, se necessario denunciare altrimenti tra qualche decennio la flora protetta può darsi che tu la veda solo in fotografia!
Inoltre se non segnali le leggine che tutelano la natura si atrofizzano, cadono nel dimenticatoio, nessuno le rispetta!
nadia ed enrico, www.florautoctona.com


Torna a “Varie”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti