Saette in febbraio!

Argomenti generali, suggerimenti sul forum, richiesta consigli tecnici sulla fotografia naturalistica
enrico bocchi
Messaggi: 767
Iscritto il: sab 31 mag 2008, 12:28

Saette in febbraio!

Messaggioda enrico bocchi » lun 10 feb 2014, 21:30

Ciao a tutti! Nelle prime ore notturne di domenica 9 ci sono stati fenomeni temporaleschi con numerosi fulmini e tuoni, e in quel rumoreggiare che disturbava assai il mio sonno, mi era parso di udire uno schianto secco e inconfondibile di saetta, che poi avevo quasi dimenticato fino ad oggi, quando da Borgotaro mi hanno raccontato della saetta che ha colpito e danneggiato il campanile della chiesa ed altri edifici circostanti nella frazione di Brunelli; ho poi accertato che anche qui a Lupazzano era effetivamente picchiata una saetta udita anche da altri.
Credo di poter affermare senza ombra di dubbio, di non aver mai sentito prima una saetta in appennino emiliano in pieno inverno, come dovrebbe essere di norma il mese di febbraio, e che anche questo si possa considerare un preoccupante e fragoroso campanello d'allarme per la deriva climatica nella quale siamo entrati.
E voi che ne pensate?
nadia ed enrico, www.florautoctona.com

Emanuele Fior
Messaggi: 722
Iscritto il: lun 8 set 2008, 15:56

Re: Saette in febbraio!

Messaggioda Emanuele Fior » lun 10 feb 2014, 23:01

Credo che se una rondine non fa primavera, una saetta non fa cambiamenti climatici...ma la cosa non mi consola di fronte a molti altri dati scientifici incontrovertibili sulla RAPIDITA' dei mutamenti ambientali per causa antropica.

Ciao,
Emanuele

Giovanni
Messaggi: 7
Iscritto il: mer 5 feb 2014, 7:13

Re: Saette in febbraio!

Messaggioda Giovanni » mar 11 feb 2014, 10:44

Certo che se sommiamo temporali sempre più frequenti in periodi non proprio consoni, eventi sempre più estremi,quindi siccità e alluvioni e temperature che oscillano in modo così clamoroso qualche riflessione dovremmo farla.

Giovanni

enrico bocchi
Messaggi: 767
Iscritto il: sab 31 mag 2008, 12:28

Re: Saette in febbraio!

Messaggioda enrico bocchi » mar 11 feb 2014, 18:13

Si oramai lo sconforto dei dati scientifici mi è quasi superfluo, mi contenterei di poter rinunciare per sempre ad almeno uno degli estremi climatici che rischio di dover subire vivendo in appennino, ma temo che invece se ne potrebbero aggiungere altri e prendere precauzioni per difendersi diventa sempre più dura: chi mi garantisce che il prossimo inverno non sia simile a quello che stanno passando in Nord America, o che dopo tanti mesi con piovosità sopra la media non imbrocchiamo una siccità interminabile quest'estate?
nadia ed enrico, www.florautoctona.com

enrico bocchi
Messaggi: 767
Iscritto il: sab 31 mag 2008, 12:28

Re: Saette in febbraio!

Messaggioda enrico bocchi » mer 19 feb 2014, 13:03

Capperi! da circa un'ora si sentono tuoni verso sudovest, e sta ricominciando a piovere forte: l'inverno s'è proprio eclissato.
nadia ed enrico, www.florautoctona.com


Torna a “Varie”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite