Frana a Bersatico Lesignano de' Bagni

Argomenti generali, suggerimenti sul forum, richiesta consigli tecnici sulla fotografia naturalistica
clau53
Messaggi: 45
Iscritto il: ven 17 giu 2011, 9:07
Località: lesignano de' Bagni (PR)
Contatta:

Frana a Bersatico Lesignano de' Bagni

Messaggioda clau53 » mer 22 gen 2014, 17:55

Questo è quello che scrive i responsabile del comune di Lesignano de Bagni sulla Gazzetta di Parma del 21Gennaio 2014
-Sono da segnalare i comportamenti di alcune Aziende Agricole- a tenuto sottoliniare Giampiero Bacchieri Cortesi, Responsabile del settore "Gestione del Territorio di Lesignano de' Bagni" Articolo Gazzetta di Parma del 21 Gennaio 2014.- :oops:

Cosa ne pensate......
Allegati
Gazza 21 01 2014.jpg
Gazza 21 01 2014.jpg (175.52 KiB) Visto 1577 volte
Gazza 21 01 2014 2.jpg
Gazza 21 01 2014 2.jpg (27.31 KiB) Visto 1577 volte

Emanuele Fior
Messaggi: 722
Iscritto il: lun 8 set 2008, 15:56

Re: Frana a Bersatico Lesignano de' Bagni

Messaggioda Emanuele Fior » mer 22 gen 2014, 20:17

Certo che la faccia di tolla di questi "amministratori" (chiamarli così è un insulto a chi svolge bene il mestiere) non ha limiti.
Gli stessi "amministratori" che stanno facendo sventrare le colline di Lesignano per costruire la fantomatica bretella stradale e che al contempo stanno facendo crollare quel versante. Mitici!
Credo una risposta sulla Gazzetta con una lettera al direttore sia il minimo. Se non altro per rispetto dei lettori.
E molto ci sarebbe da dire anche sul torrente Parma (chiamato in causa dal medesimo articolo), le cui ghiaie vengono trafugate di continuo, nonostante sia noto a tutti, con la sostanziale connivenza degli stessi personaggi di cui sopra. Prendono ghiaia e gettano rifiuti: foto e filmati per credere. Un'altra vergogna italiana.

Ciao amaro,
Emanuele

enrico bocchi
Messaggi: 767
Iscritto il: sab 31 mag 2008, 12:28

Re: Frana a Bersatico Lesignano de' Bagni

Messaggioda enrico bocchi » gio 23 gen 2014, 7:53

Di certo casi di negligenza tra gli agricoltori non mancano, soprattutto tra le grandi aziende; non mi pare però giusto fare di tutte le erbe un fascio e metterlo sulla Gazzetta, ci saranno sicuramente modi corretti per sanzionare gli eventuali responsabili.
Da Bersatico sono passato in bici proprio dieci giorni fà, e non ho potuto fare a meno di notare quanto sia rischiosa la posizione della piccola frazione, con una grossa frana sempre attiva tra S.Michele Cavana e Bersatico, e con altri movimenti franosi tra il paese e la Parma, il tutto con notevoli pendenze e dislivelli: al confronto il piccolo smottamento venuto giù in questi giorni è probabilmente solo conseguenza di una manutenzione sbagliata di quella strada, e comunque ben poca cosa.
nadia ed enrico, www.florautoctona.com

Adorni Michele
Messaggi: 35
Iscritto il: ven 26 set 2008, 15:01

Re: Frana a Bersatico Lesignano de' Bagni

Messaggioda Adorni Michele » sab 1 feb 2014, 10:08

Nel frattempo, per far fronte ai costi per la realizzazione della famigerata bretella di Lesignano e delle rotatorie accessorie, il Comune ha azzerato - con una recente variazione di bilancio - le somme previste per la manutenzione delle strade.

clau53
Messaggi: 45
Iscritto il: ven 17 giu 2011, 9:07
Località: lesignano de' Bagni (PR)
Contatta:

Re: Frana a Bersatico Lesignano de' Bagni

Messaggioda clau53 » sab 1 feb 2014, 16:28

Consiglio del 29 Gennaio 2014

Intervento del consigliere Elena Bocchi (Per Lesignano Civica) relativo alla "VARIAZIONE AL BILANCIO 2014, AL BILANCIO PLURIENNALE, ALLA RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA 2014-2016 E AL PROGRAMMA TRIENNALE DEI LAVORI PUBBLICI 2014-2016"

Lesignano merita molto di più rispetto all’incapacità progettuale dimostrata da questa Amministrazione.

La variazione al bilancio messa in votazione riguarda purtroppo, principalmente e drammaticamente la realizzazione della bretella. Sono passati quasi cinque anni dall’insediamento di questa Giunta, anni difficili, difficilissimi, anni di crisi economica, delle realtà produttive, crisi sociale ed anche culturale. Un lungo periodo ancora lontano dal ritenersi concluso, in cui ognuno è stato chiamato a dare il meglio di sé, ogni famiglia ha fatto e continua a fare la sua parte.
Chi ha responsabilità di amministratore è chiamato ancor di più ad interpretare bene le difficoltà dei tempi e definire opportunamente le priorità di impegno nello svolgimento della propria funzione.

Ricordiamo che la realizzazione di questi 450 metri era stata presentata alla cittadinanza come priva di particolari problematiche e perfettamente sostenibile relativamente alla copertura finanziaria.

Abbiamo assistito invece ad una sequenza di eventi che hanno evidenziato gravi carenze nella predisposizione dei procedimenti amministrativi, che hanno esposto l’amministrazione ad una serie di contenziosi che, ricordiamo, devono ancora concludersi in via definitiva.

Il debito contratto per la realizzazione dell’opera ha impedito la realizzazione di progetti di investimento analoghi a quelli predisposti da molti comuni VIRTUOSI, che avrebbero comportato rilevanti ritorni economici per aiutare il bilancio comunale e quindi incidere con maggior efficacia sulla qualità di vita dei cittadini, che hanno assistito ad un continuo aumento sia dei tributi che del costo dei servizi a domanda individuale. Un bilancio tecnicamente inappuntabile, ma con un elettroencefalogramma piatto.

Assistiamo ora ad un imbarazzante balletto di progetti, menzionati nei documenti e mai presentati e discussi in commissione, e degli importi relativi alla loro realizzazione.

Si è messo a bando la realizzazione di un tratto di strada senza predisporre la realizzazione di una infrastruttura fondamentale quale la rotatoria di inserimento.

I costi di quest’opera vengono dapprima previsti in 240.000 euro (da sommarsi ai quasi 900.000 del tratto di strada), spesa priva di effettiva copertura finanziaria, cifra poi rivista in 150.000 e poi rialzato a 202.000 (ma non ne bastavano 150 mila?).

Il fatto è che i costi da sostenere mettono in difficoltà il bilancio comunale impedendo di pianificare interventi che davvero interessano ai cittadini e alle famiglie.

Per far quadrare i conti è stata apportata una variante progettuale all’opera, che sarà diversa rispetto a quella indicata nell’assegnazione dell’appalto (in merito alla quale l’AVCP aveva evidenziato delle problematicità), il recupero di somme previsto dalla mancata realizzazione del tratto di miglioria viene trasferito sulla rotatoria di inserimento in via Argini – rimane tutto aperto il problema della rotatoria in via del Carattino – ma queste somme non bastano, quindi:

- vengono decurtati 21.000 dalla manutenzione delle strade per le quali la cifra va a zero. Assistiamo quindi al paradosso per cui si realizzano nuove strade quando mancano i fondi per mantenerle, a grave discapito della sicurezza stradale.
- L’inverno clemente di quest’anno permette di prevedere una minor spesa di 40.000 per la spargitura sale e lo spazzamento neve (e speriamo che sia veramente così). Questa cifra rilevante viene prontamente trovata e impiegata per la bretella.

Non si è potuto alleggerire il pagamento della Mini IMU, i genitori vedono aumentare i costi dello scuolabus, del buono mensa, il taxi sociale, la rete stradale è in sofferenza….tutto viene sacrificato e immolato all’unica vera priorità che quest’amministrazione persegue, la stesura di 450 metri di asfalto, nuovo ma cupo e nero come il tunnel in cui ci avete portato… serviva il meglio e non lo abbiamo avuto, il nostro impegno sarà per tornare a vedere la luce, per realizzare veri progetti per il bene di tutti, Lesignano merita molto di più….

Elena Bocchi

Capogruppo Per Lesignano Civica
Allegati
LOGO_OK_small_scritta.jpg
LOGO_OK_small_scritta.jpg (58.64 KiB) Visto 1525 volte


Torna a “Varie”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite